Attrazioni: Gaborone - Botswana

Attrazioni: Gaborone - Botswana

Durante il mio primo viaggio in Africa, ho deciso di attraversare il confine tra Sudafrica e Botswana. Dopotutto, il Brasile è un po 'lontano dal continente africano. Quindi mi è sembrata una buona idea attraversare il confine e vedere se il Botswana era simile al Sudafrica o no. E sono molto soddisfatto del risultato che stai seguendo ora.

Prendere nota

* Per i brasiliani non è necessario prendere il visto, è necessario passare attraverso la dogana e ottenere il timbro d'ingresso. Una tassa di 25 Pulas (BTW) è anche pagata per il timbro sul passaporto.

* MA, se si dispone di un passaporto di emergenza, è obbligatorio ottenere un visto prima di partire.

Un elenco dei paesi in cui sono richiesti i visti per visitare il Botswana può essere ottenuto dal sito Web dell'ambasciata:

http://www.gov.bw/en/Visitors/Topics/Before-You-Go/Before-You-Go1/

** È necessario presentare il certificato internazionale di vaccinazione contro la febbre gialla.

Ora che sai come entrare nel paese del Botswana, hai già il tuo visto, il certificato di vaccinazione, il tuo passaporto timbrato e hai già visitato il sito web dell'ambasciata sopra, facciamo un viaggio!

Cosa fare a Gaborone?

1- La prima cosa da fare a Gaborone è sentire che non sei più in Sud Africa, è divertente come ci sia stato un cambiamento comportamentale visibile nelle persone sull'autobus. È stata creata una nuova atmosfera, questo ha segnato che eravamo in un nuovo paese, abbastanza diverso dal Sud Africa, con i suoi costumi e la sua cultura. Purtroppo è vietato fotografare il confine, quindi il modo è accontentarsi di quelli sull'autobus.

2- Incontra almeno due cittadini del Botswana o Botswana ...

E perché è nell'elenco delle cose da fare a Gaborone? Perché ne sono rimasto affascinato!

La sua gentilezza e buona accoglienza per turisti e stranieri sono fuori dal comune. Avevo una lezione di umanità pratica con loro. Qualcosa come la parabola del buon samaritano. In questo caso, ero ciò di cui avevo bisogno. In un elenco di paesi con una migliore accoglienza (in cui sono stato, non in tutto il mondo), li metterei facilmente al primo posto, legato ad altri paesi che accolgono molto bene anche i turisti. Come canadesi, cambogiani, brasiliani e ora anche botswans.

Ancor prima che arrivassimo al confine, le persone sull'autobus avevano il solito comportamento. Quando sono amici, parlano lungo la strada, quando non si conoscono, sono tranquilli nei loro. E dopo più di 2 ore al confine, autorizzato a sorvegliare l'autobus con un numero significativo di persone e un ritardo che ha trasformato il nostro viaggio da 7 ore a 9,5 ore, ho incontrato la prima coppia del Botswano. Mompati e Kehiloe. (Spero di aver capito bene). Mompati fu il primo a sollevare l'argomento. Disse che stava tornando a casa e voleva sapere cosa avrebbe fatto un turista brasiliano a Gaborone. E a quale stazione scenderei dall'autobus. Risposi che non sapevo ancora cosa avrei fatto e che sarei sceso all'ultima fermata dell'autobus alla stazione di Gaborone. Lì avrei cercato un wifi per avviare un Uber e raggiungere l'hotel.

Fu allora che accadde "la magia". Vide che non sapevo assolutamente NIENTE del paese ed ero disposto ad aiutarmi.

Mompati mi ha spiegato che Uber non lavora lì. E che avrei bisogno dell'applicazione locale. Mi ha anche detto che non c'era wifi al terminal. (presto non sarei in grado di raggiungere facilmente l'hotel).

Ma mi ha detto di non preoccuparmi, ho parlato con Kehiloe ed era disposta a chiamare il mio hotel Terra Cotta View Guest House. Hanno convenuto che sarei sceso di un punto prima dell'ultima stagione e che il personale dell'albergo mi avrebbe preso lì. Hanno anche spiegato che c'era un ritardo alla frontiera ed è per questo che non ero ancora arrivato.

Mompati e Kehiloe avevano appena fatto più di una buona azione. Mi hanno salvato dal mettermi nei guai perché non avevo il segnale del cellulare, nessun modo per raggiungere l'hotel e nessun "salto" che è la valuta locale. tutto ciò che avevo era un cellulare con una batteria del 10% e 5 "file" nel mio portafoglio, questo ha aggiunto il fatto di non conoscere la lingua locale. E secondo loro stavo ancora programmando di scendere nel punto più pericoloso di Gaborone (la stazione degli autobus). Ed era estremamente buio. nel caso decido di andare a piedi.

Prima di consegnarlo allo staff dell'hotel Mompati, mi ha persino dato un consiglio: "Se puoi, fai un barbecue a Gaborone, ti piacerà sicuramente". Parlava la mia lingua, niente di meglio di un barbecue, giusto ?!

Posso solo dire che Dio ha agito per liberarmi dal pericolo e darmi il benvenuto in questo nuovo paese che stava arrivando.

3- soggiorno presso Terra Cotta View Guest House

Così ora questo turista brasiliano è stato affidato alle cure del personale dell'hotel.

E loro (Modiri e Maggie) hanno aspettato a lungo, vedi ?! Dalle prime chiamate all'arrivo dell'autobus, è trascorso molto tempo. Ma non hanno rinunciato al turista brasiliano con la valigia arancione. Sì, è così che mi sono identificato con loro (con la borsa arancione). Aspettarono fino al mio arrivo e mi portarono in albergo. Era molto tardi quando arrivammo e tutto ciò che volevo era fare una doccia e riposarmi.

4- Vai al Riverwalk

Riverwalk è un centro commerciale in cui puoi risolvere la tua vita prima di iniziare a esplorare la città. Puoi prelevare denaro (valuta locale) da uno scambio di valuta se hai abbastanza Rand dal Sudafrica e vuoi trasferirti a Pulas. C'è anche un posto dove mangiare, artigianato e un negozio per comprare il chip del cellulare, così puoi avere un segnale e tornare alla tua posizione.

A Gaborone abbiamo i ragazzi!

Erano tutti curiosi di sapere cosa avrei fatto dal punto di vista turistico. Speravo che ci sarebbe stato un autobus turistico che avrebbe fatto un piccolo giro della città, proprio come abbiamo fatto a Johannesburg, Città del Capo, New York ... Sfortunatamente, questo servizio non esiste ancora a Gaborone. Quindi con il chip Modiri installato ho iniziato a fare ricerche. Ed è da lì che è uscita questa intera sceneggiatura!

Modiri dall'hotel, sistemò i posti nell'ordine che avrebbe avuto senso per una sceneggiatura.

Maggie ha anche aiutato molto richiedendo l'app locale, simile a Uber, un'auto con la sceneggiatura scelta. E ha licenziato questa macchina, dando la soluzione per chiamare qualcuno che conoscono. Perché ha notato che l'autista era un po 'coinvolto nelle cose. Questo mi ha dato l'opportunità di conoscere Mofat. Mofat è il nome del ragazzo che fungeva da guida turistica locale. Lui e la sua potente macchina rosa hanno salvato la giornata!

Auto rosa

5- Vai al Museo Botusana (Museo del Botswana)

Il museo Botswana di Gaborone ci fornisce una serie di dettagli che ci mostrano come questo paese sia molto più egualitario di altri in tutto il mondo.

Nel museo puoi vedere una replica del Kgotla. E cos'è il Kgotla? È uno spazio pubblico fatto per incontri e discussioni su argomenti importanti. In questo luogo chiunque, indipendentemente dal sesso, dal colore della pelle, dal credo religioso, ecc., Potrebbe fare una domanda per essere votato dalla popolazione. Funzionava come un parlamento pubblico, che invece di avere parlamentari, fu il popolo stesso a votare. Fin dalla sua fondazione come Repubblica, il Botswana credeva già nella democrazia e nel fatto che il popolo potesse votare da solo. Le donne avevano già diritto a una voce, così come gli uomini, così come alcune di loro erano elette come leader del popolo in questo luogo. (sovrani, o come lo chiamavano, Kgosi)!

Nel museo abbiamo anche una replica del carro trainato da buoi, treni e case dell'epoca.

6- Visita al monumento ai tre dikgosi al CBD.

La piazza centrale del CBD ha anche molte curiosità sul Botswana. In esso abbiamo il monumento: "Tre Dikgosi Monument", che sono fondamentalmente i tre leader: Khama III Sebele I e Bathoen I che erano responsabili della delimitazione del territorio del paese. Ciascuno rappresentava una tribù diversa. Prima erano popoli separati e governati come re di una tribù. Ma quando vide che c'era un progresso da nord e sud sulle sue terre. Che erano sotto il dominio inglese e si rendevano conto che la mentalità della metropoli era di tenerli divisi per continuare come colonia, facendo esplorare le loro terre. Decisero di riunirsi e di andare nel Regno Unito, di parlare con la Regina e il Cancelliere per chiedere la separazione dal territorio di quello che sarebbe diventato lo Zimbabwe e dalla compagnia sudafricana. . Dopo aver separato e delimitato il diritto sul loro territorio, contenente le minacce che provenivano dallo Zimbabwe e dal Sudafrica, e poi, per diventare indipendenti dal Regno Unito, hanno rinunciato ai loro troni e hanno formato la repubblica del Botswana. (nel 1960).

Nella piazza è anche possibile vedere altri leader che hanno contribuito alla formazione e all'indipendenza del Botswana.

Boitshoko (Endurance)

Botshabelo (Rifugio)

Bogaka (eroismo)

Tshireletso (Protezione)

Maikarabelo (responsabilità globale)

Boipuso (Indipendenza)

7- Botswana Craft

Botswana Craft è un luogo in cui vengono venduti prodotti artigianali locali, è possibile trovare diversi souvenir di dimensioni, materiali e prezzi più vari.

8- Pranza a Linga Longa

Sentendo il suggerimento del barbecue, ho deciso di provare una carne fatta come barbecue. E guarda, ne è valsa la pena! Pensa a deliziose carni e contorni ben fatti. La raccomandazione è per Linga Longa.

9- Kgale Hill (Montagna)

Kgale Hill è una montagna alta 1.287 metri. In passato, la torre della televisione era sopra di essa. Oggi è un luogo turistico per avere una buona vista panoramica della città. Kgale Hill significa: Gigante addormentato. L'arrampicata richiede un livello medio di arrampicata.

10- Diga di Gaborone (Yatch Club)

E alla fine del nostro tour di Gaborone abbiamo lo Yatch Club, dove si trova la diga di Gaborone. Viene utilizzato per conservare l'acqua ed è anche possibile trovare attività ricreative da fare. Ma è più orientato verso gli abitanti della città, poiché richiede una tessera per entrare. Fortunatamente siamo riusciti a entrare, ma con la promessa che sarebbe stata una visita veloce. (Perché non avevo una tessera associativa). Abbastanza per portare alcune foto.

Brave persone, e qui finiamo la nostra lista di 10 cose da fare a Gaborone, la capitale di Botusuana. Voglio ringraziare ancora una volta tutti a Terra Cotta Guests House, (Modiri, Maggie, Refilwe) perché è stato grazie a te che sono stato in grado di fare questo tour della città e portarlo a te che lo leggi. Grazie mille, dal tuo amico brasiliano "Silva".

Ricordando, il link per rimanere in hotel è questo:

Terra Cotta View Guest House

E per coloro che vogliono seguire il nostro blog e dare una spinta, basta fare clic su Segui sul pulsante rosso e confermare l'e-mail. È gratuito e così facendo aiuti questo blog a continuare. e portandoti quel contenuto.

Per saperne di più, fai clic sul mondo in basso e scopri altri post.

AFRICA ASIA EUROPA NORD AMERICA OCEANIA SUD AMERICA

Suggerimenti

Annunci

Rômulo Lucena Visualizza tutto →

Condividi esperienze di viaggio, porta un po 'di cultura e storia in modo da rendere il tuo viaggio più tranquillo.
Facciamo il primo viaggio e tu vieni con noi.

Lascia il tuo commento qui

Seguire

Guarda la tua email e conferma

%d Bloggers come questo: